Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.

Matteo Tullio Maria Rubera

Area scientifico-disciplinare

Diritto processuale penale

Titolo del programma di ricerca

Il giudizio direttissimo tra istanze di accelerazione procedimentale ed esigenze di garanzia

Docente responsabile

Prof. Paolo Moscarini

Inizio attività

15 gennaio 2012

Termine attività

14 gennaio 2015

Breve Curriculum Vitae

Nato nel 1981, Matteo Rubera si è laureato con lode nella L.U.I.S.S. Guido Carli di Roma, discutendo un tesi in Procedura penale.
È divenuto cultore di Diritto processuale penale nella medesima università.
Ha collaborato con l’unità di ricerca istituita presso la L.U.I.S.S. nell’ambito del PRIN 2009: La circolazione investigativa nello spazio giudiziario europeo: strumenti, soggetti, risultati.
Ha conseguito il dottorato di ricerca in Diritto pubblico, dopo aver fruito della relativa borsa di studio, nell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, con una dissertazione in Procedura penale.
Ha frequentato la University of Cambridge, in Gran Bretagna, in qualità di visiting scholar, compiendo ricerche sul diritto processuale penale anglosassone.
È stato chercheur invité (ricercatore invitato) presso l'Institut de Criminologie dell'università di Parigi Panthéon-Assas (Paris II)
Dal 2012 è titolare di assegno per la collaborazione ad attività di ricerca, in Procedura penale, nella L.U.I.S.S. Guido Carli.
È iscritto all’albo degli avvocati di Roma, dove esercita la professione forense.
Parla inglese e spagnolo.

Pubblicazioni

(con A. Bruni e M. Bachetti) Le forze multinazionali all’estero e l’immunità penale dei militari: il caso “Calipari”, in Rass. avv. Stato, 2008, n. 3, pp. 184 ss.

L'inosservanza dei termini per l'esecuzione del mandato d'arresto europeo: conseguenze sul provvedimento di consegna e reiterabilità della misura cautelare estintasi, in Dir. pen. proc., 2009, n. 3, pp. 377 ss.

L’emenda dell’errore di fatto in Cassazione, tra giustizia sostanziale ed intangibilità del giudicato, in Dir. pen. proc., 2009, n. 10, pp. 1264 ss.

Termini per eseguire il mandato d’arresto europeo e tutela della libertà personale, in Dir. pen. proc., 2011, n. 2, pp. 237 ss.

L’arresto in flagranza, nel caso dell’inseguimento: contrasti giurisprudenziali ed una possibile soluzione, in Dir. pen. proc., 2011, n. 7, pp. 859 ss.

Giudizio direttissimo, voce d’enciclopedia, in corso di pubblicazione.

Sub art. 449 c.p.p., in G. Spangher (diretto da), Atti processuali: patologie, sanzioni e rimedi, Milano: IPSOA, 2013

Sub art. 450 c.p.p., in G. Spangher (diretto da), Atti processuali: patologie, sanzioni e rimedi, Milano: IPSOA, 2013

Sub art. 451 c.p.p., in G. Spangher (diretto da), Atti processuali: patologie, sanzioni e rimedi, Milano: IPSOA, 2013

Sub art. 452 c.p.p., in G. Spangher (diretto da), Atti processuali: patologie, sanzioni e rimedi, Milano: IPSOA, 2013

Sub Art. 558 c.p.p., in G. Spangher (diretto da), Atti processuali: patologie, sanzioni e rimedi, Milano: IPSOA, 2013

Sub Artt. 138, 163, 233 disp. att. c.p.p., in G. Spangher (diretto da), Atti processuali: patologie, sanzioni e rimedi, Milano: IPSOA, 2013

La costituzione di parte civile nel processo a carico degli enti, in corso di pubblicazione 

Conferenze

Relatore sul tema: Termini per eseguire il mandato d’arresto europeo e tutela della libertà personale nelConvegno su La circolazione investigativa nello spazio comune europeo, tenutosi a Roma, presso la L.U.I.S.S. Guido Carli, il 26/11/2009.

Ricerche in corso

Giudizio direttissimo
Corruzione

Homepage

http://docenti.luiss.it/rubera/